Digital Guardian

di Zanshin Tech

IL PROGETTO

La prevenzione del cyberbullismo, del cyberstalking e delle aggressioni digitali in genere, è diventato un aspetto fondamentale per una navigazione sicura. Zanshin Tech propone un modello in cui valori antichi vengono applicati per affrontare un problema moderno.

 

Le Arti Marziali Tradizionali diventano un modello metodologico che educa ad evitare i conflitti attraverso la prevenzione; conoscenza ed educazione sono la Via che lo Zanshin Tech indica, un approccio innovativo che integra discipline appartenenti ad ambiti specialistici diversi (sicurezza informatica, psicologia e arti marziali).

Promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie è fondamentale per proteggere ragazzi e adulti e permette di usare uno strumento che cela insidie ma che se usato correttamente, dispone di grandi potenzialità.

Proponiamo un progetto di educazione digitale e di sensibilizzazione alle nuove tecnologie per preparare 120 persone sul territorio italiano a raggiungere il livello di DIGITAL GUARDIAN attraverso un corso di formazione on line di 30 ore suddiviso in 10 incontri. 

Il Digital Guardian sarà in grado di riconoscere le tecniche di attacco di base usate nell’aggressione digitale e applicare le tecniche di difesa per salvaguardare se stesso e gli altri perché lo Zanshin Tech insegna che un’aggressione digitale si può sempre fermare.

 

Un approccio e un progetto innovativi che integrano discipline appartenenti ad ambiti specialistici diversi. Sulla base delle esperienze accumulate negli anni dal nostro network di professionisti ed esperti, il carattere distintivo del progetto è la formazione di persone maggiori di 15 anni (per gli studenti anche in regime di alternanza scuola lavoro) come esperti nella prevenzione e nella gestione delle dinamiche relazionali, personali e sociali collegate a questi fenomeni che grazie alla formazione ricevuta saranno in grado di proteggere se stessi vigilando anche efficacemente sulle attività della propria comunità. 

Il corso di autodifesa dai pericoli del web prevederà i seguenti moduli interdisciplinari:

Etica delle Arti Marziali Tradizionali: modelli metodologici che educhino ad evitare i conflitti attraverso la prevenzione; 

Elementi di sicurezza informatica: fornire nozioni tecniche e conoscenze per sviluppare padronanza nell’uso sicuro delle piattaforme digitali;

Psicologia della comunicazione: necessaria nell’analisi dei toni del linguaggio, nello studio degli stati d’animo che questi inducono, nell’analisi degli effetti che emozioni quali panico, depressione, mancanza di empatia ecc. hanno nelle relazioni;

 – Consapevolezza nella gestione del conflitto digitale: analisi di casi reali di tutti i tipi di aggressioni e di casi di cyberbullismo per evitare un approccio superficiale e poco accorto ad Internet e risvegliare le coscienze. 

 

Nell’arco di un anno prevediamo di formare almeno 120 esperti finanziati tramite crowdfunding attraverso un percorso di 30 ore e la realizzazione di un portale dedicato dove saranno resi disponibili strumenti di analisi e materiale informativo per gestire correttamente la prevenzione sul territorio.

Il percorso proposto potrà, in futuro, essere riconosciuto all’interno di un piano formativo più ampio finalizzato all’acquisizione di una qualifica professionale nel settore. Coloro che termineranno con successo la formazione riceveranno un attestato di partecipazione e il titolo di DIGITAL GUARDIAN e potranno accedere all’esame di qualifica per il primo livello Zanshin Tech (bracciale Bianco Arancione).

 

L’ASSOCIAZIONE

L’Associazione di Promozione Sociale Zanshin Tech è l’organismo che ha il compito di promuovere la pratica dello Zanshin Tech, favorirne lo sviluppo e supportare le realtà interessate a proporre questa disciplina a livello locale.

Lo Zanshin Tech è una disciplina marziale nata in Italia, ma nella sua struttura e nell’organizzazione interna si è scelto di riprendere, rispettosamente, quella che è la struttura tradizionale delle arti marziali antiche.

A capo della disciplina vi è il caposcuola, che rappresenta lo Zanshin Tech in ogni suo aspetto, vigila sul metodo e sulla sua corretta trasmissione, rilascia i gradi ed i diplomi, nonché le licenze di insegnamento. Questi documenti vengono poi riconosciuti dalla Associazione di Promozione Sociale che si occupa della tenuta dei registri e pubblica l’elenco dei maestri sul sito web ufficiale.

Il caposcuola è supportato ed affiancato dai maestri più esperti, con i quali si confronta quotidianamente.

Alcuni di questi maestri possono essere nominati rappresentanti ufficiali dello Zanshin Tech, ed avere quindi la possibilità di parlare a nome della disciplina. La nomina viene rilasciata esclusivamente dal caposcuola con un’apposita licenza.

I maestri sono suddivisi per grado e ricevono una licenza di insegnamento che li qualifica come Allenatore, Istruttore o Maestro a seconda della loro esperienza.

Vi è poi la normale gerarchia dei praticanti, dal maestro più anziano al più giovane degli allievi.

Nello Zanshin Tech qualunque praticante (detto Guerriero Digitale) ha facoltà di proporre al caposcuola nuove tecniche o nuove metodologie: la nostra disciplina si occupa del mondo digitale e deve quindi essere in grado di adattarsi velocemente ai continui cambiamenti tecnologici e sociali.

_
Raddoppia il successo del progetto!

Contattaci per attivare il matchgiving su questo progetto.
Non perdere questa opportunità!