HATE? NO GRAZIE!

di Associazione Future is Now

Combattere l’odio con messaggi positivi ed empatici #hatenograzie

IL PROGETTO

Il progetto prevede l’istituzione di un contest rivolto agli studenti per diffondere messaggi di empatia e contrasto all’odio tra pari.

Il contest è suddiviso in due gradi di partecipazione:
– Scuole medie (secondarie di primo grado)
– Scuole superiori (secondarie di secondo grado)

E 3 categorie:
– Poesia ed opere letterarie
– Canzoni e opere artistiche
– Cortometraggi e video

Il contest prevede la realizzazione di un contenuto per ogni categoria, è possibile partecipare anche a più categorie di contenuti. Gli studenti creerano dei messaggi di empatia per combattere l’odio, che saranno veicolati sulle piattaforme di social media dell’associazione e sul portale web che verrà appositamente creato.

Per la valutazione dei contenuti verrà creata una giuria, tuttavia potranno essere votati anche dal pubblico con dei video-messaggi brevi (max 1 minuto) dei sostenitori che spiegano perché hanno deciso di votare quel contenuto (ad esempio canzone o poesia) e si espongono pubblicamente per dire “No” all’odio online. 

Allo stesso tempo si prevede l’istituzione di uno sportello di ascolto virtuale con il supporto di pedagogisti ed esperti che risponderanno alle domande degli studenti. Lo sportello sarà su appuntamento con cadenza periodica da definire. 

Gli studenti premiati riceveranno una targa e parteciperanno alla cerimonia di premiazione che si svolgerà a Roma e vedrà la pubblicazione dei contenuti creati.


L’ASSOCIAZIONE

Future is Now è un’aggregazione, un gruppo di giovani, studenti, imprenditori, start-upper, artisti che hanno deciso di unirsi per creare una realtà che rappresenti i giovani.

Un movimento di giovani che ha deciso di restare in Italia e migliorare il paese a partire dal sistema d’istruzione, luogo primario di formazione per gli italiani di domani. Oggi la scuola dev’essere considerata, come definito anche dalla Comunità europea, luogo privilegiato di educazione alla salute e di tutela del diritto allo studio.

Nel 2016 abbiamo lanciato la guida al bullo 2.0 distribuita in oltre 30mila copie su tutto il territorio nazionale e giunta alla IV edizione. Con il supporto del Ministero dell’Istruzione, dal 2018 realizziamo il progetto “Bullismo 2.0” nelle scuole medie e superiori.

L’associazione è membra dell’Advisory Board progetto Generazioni Connesse coordinato dal MIUR ed ha un accordo di Media Partnership con Diregiovani.