_
Proponi il tuo progetto contro l'odio

Raccontaci il tuo progetto di sensibilizzazione, educazione o prevenzione sull’odio online, saremo felici di supportare la tua associazione.

Hai tempo fino al 30 maggio.

Come funziona la call

1
Mettiti in gioco e raccontaci la
tua idea

Proponici il tuo progetto e attendi l’approvazione. Raccogliamo progetti virtuosi contro l’odio online su tutto il territorio italiano.

dal 3 al 30 maggio 2021

2
Condividi il tuo progetto con la tua rete,
fatti votare

Una volta caricato sul nostro sito insieme agli altri, fatti votare! Condividi la tua idea con il tuo network per arrivare in raccolta.

dal 14 al 21 giugno 2021

 

3
Avvia la tua campagna e raddoppia
la cifra

Il progetto più votato aprirà la sua campagna di crowdfunding e raddoppierà il ricavato grazie a un matching grant! 

dal 28 giugno al 26 luglio 2021

La call è aperta! 

Proponi il tuo progetto e fallo diventare realtà!

Hai tempo fino al 30 maggio

Perché entrare a far parte della nostra Rete del Bene

Perchè entrare a far parte della nostra Rete del Bene

Diamo visibilità al bene fatto bene

Diamo un boost al tuo progetto supportandone e curandone la comunicazione su tutti nostri canali. Consolida il rapporto con gli associati e raggiungine di nuovi entrando a far parte di una rete virtuosa e verticale contro l’odio e le discriminazioni.

Aziende e associazioni in un solo network

Associandoti alla nostra Rete del Bene hai la possibilità di entrare in contatto con tanti soggetti aziendali desiderosi di finanziare iniziative contro l’odio su tutto territorio. Chi Odia Paga fa continuamente un lavoro di scouting per trovare il partner perfetto per finanziare e aumentare la visibilità dei tuoi progetti.

Offriamo soluzioni innovative

Con la tua partecipazione alla Rete del Bene contribuisci alla catena virtuosa che permette a Chi Odia Paga di offrire i suoi servizi innovativi di difesa contro l’odio a tutti gli utenti. Potrete ampliare l’offerta verso i vostri associati proponendo soluzioni educative a monte, e di difesa a valle.

Come partecipare

Come partecipare

_
Chi può accedere alla call

Enti del Terzo settore: associazioni di volontariato, di promozione sociale e le organizzazioni non lucrative di utilità sociale iscritte nei rispettivi registri attualmente previsti dalle normative di settore;

Enti della pubblica amministrazione.

_
Quali progetti vengono valutati

Progetti che abbiano come obiettivo quello di generare un impatto positivo rispetto al fenomeno dell’odio online, contribuendo ad aumentare la percezione di sicurezza e libertà di espressione online. 

Scopri i progetti che fanno già parte della nostra rete

_
L'impatto

L’impatto del progetto dovrà realizzarsi ed avere effetto  principalmente sul territorio italiano.

I progetti dovranno produrre risultati significativi dopo sei mesi dalla ricezione del grant.

FAQ

1. Come faccio a proporre il mio progetto?

Puoi inviarci la tua proposta entro il 30 maggio direttamente all’apposito form in basso.
Scadenza candidatura: 30 maggio

Subito dopo aver candidato la tua idea, ti verrà inviata una mail di conferma contente un link che ti farà accedere a un secondo questionario più esteso, all’interno del quale potrai aggiungere tutti i dettagli del tuo progetto.
Scadenza invio secondo questionario: 6 giugno 2021

 

2. Cosa succede se non compilo il secondo questionario?

Il tuo progetto non potrà essere valutato per mancanza di dettagli e, di conseguenza, non potrà accedere alle fasi successive.

È importante rispettare tutte le scadenze per riuscire a validare ciascun progetto nelle tempistiche prefissate.

3. Dopo aver compilato il primo form non ho ricevuto la mail di conferma. Come faccio a completare la mia candidatura?

Se non trovi la nostra mail di conferma controlla se è arrivata in spam o in promozioni. In ogni caso puoi contattarci a associazioni@chiodiapaga.it

4. Cosa succede se il mio progetto non riceve il massimo dei voti dagli utenti?

Tutti i progetti che in prima battuta non accedono alla raccolta fondi entrano comunque a far parte della Rete del Bene e rimangono disponibili sul nostro sito in attesa di un partner. Chi Odia Paga si impegna nella ricerca di corporate che in qualsiasi momento possono scegliere il progetto che si avvicini di più alla propria mission per avviare insieme una campagna di crowdfunding.

Le associazioni che non riescono ad accedere alla raccolta fondi avranno la possibilità – solo su esplicita richiesta – di riproporre lo stesso progetto nelle call successive, accedendo così direttamente alla fase di votazione. 

5. In che modalità possono essere effettuate le donazioni?

Le donazioni possono essere erogate tramite bonifico bancario, carta di credito e PayPal (nel caso in cui non si è in possesso di una account PayPal, l’Ente promotore del progetto è tenuto ha crearlo).

6.Quanto posso raccogliere con la campagna di crowdfunding?

Chi Odia Paga fissa come obiettivo minimo di raccolta 5.000 euro, al raggiungimento del quale la somma viene raddoppiata dal corporate partner della campagna (fino a 5.000 euro) per un totale di raccolta minima 10.000 euro. Nulla vieta però di andare in overfunding: 5.000 euro sono un obiettivo, non un limite di raccolta.

7. Come funziona il matching grant?

Quando un soggetto aziendale decide di sostenere un progetto della Rete del Bene, Chi Odia Paga apre una campagna di raccolta fondi per realizzare l’idea. A fine campagna il soggetto aziendale si impegna a raddoppiare (fino a 5.000 euro) il ricavato della raccolta al raggiungimento dei 5.000 euro raccolti tramite crowdfunding.

8. Posso proporre il mio progetto se la call è chiusa?

La call #UnaBuonaCausa è attiva 2 volte l’anno in finestre specifiche. Sfrutta il periodo di chiusura per preparare al meglio il tuo progetto e tieniti sempre aggiornato sui nostri canali.

Leggi il regolamento

Una Buona Causa è l’occasione giusta per realizzare i tuoi progetti di contrasto a ogni forma di odio e discriminazione.

Leggi attentamente il regolamento per conoscere i dettagli dell’iniziativa.

Campagna COP

_
Invia la tua candidatura

Siamo alla ricerca di progetti da far diventare storie da raccontare.
Invia la tua candidatura: la tua idea potrebbe diventare realtà grazie ad una campagna di crowdfunding pensata per i progetti virtuosi.
Hai tempo fino al 30 maggio. Non perdere quest’opportunità!