Regolamento per l’Accesso e l’Utilizzo del Portale di Crowdfunding Donation Based “Una Buona Causa” di COP srl

 

Una Buona Causa è la Piattaforma di crowdfunding donations (di seguito la Piattaforma o il Portale) realizzata da COP srl (di seguito COP), per agevolare gli enti e le associazioni nella promozione dei loro progetti e contribuire alla realizzazione degli stessi attraverso la raccolta di donazioni on-line su tutto il territorio nazionale. Una Buona Causa è accessibile all’indirizzo crowdfunding.chiodiapaga.it

 

Il presente regolamento disciplina il funzionamento della piattaforma e la sua accettazione è condizione necessaria per partecipare alle iniziative in qualità di ente proponente o donatore. 

 

1. PRESENTAZIONE DEI PROGETTI

Possono proporre la pubblicazione di progetti all’interno di Una Buona Causa, in via preferenziale, i seguenti soggetti (enti proponenti):

 

  • cooperative sociali iscritte all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali
  • imprese sociali
  • associazioni senza scopo di lucro, anche prive di personalità giuridica, iscritte al Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato o delle Associazioni di Promozione Sociale o all’Anagrafe delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale
  • enti locali

 

COP si riserva la possibilità di ammettere al Portale anche soggetti diversi dai precedenti, per progetti ritenuti di particolare interesse, salvo che siano presentati dalle seguenti entità: persone fisiche, formazioni e associazioni politiche, sindacati, associazioni professionali e di rappresentanza di categorie economiche.

L’ente proponente il progetto all’interno di Una Buona Causa deve avere sede legale in Italia.

 

Per poter proporre un progetto l’ente proponente deve seguire le istruzioni presenti sul portale, compilare l’apposito form di registrazione presente alla voce “Proponi un progetto” (per richiesta di raccolta diretta) ovvero “Invia la tua candidatura” (per partecipazione a call di progetti)

 

Il progetto presentato dall’Ente Proponente deve avere come finalità esclusiva la sensibilizzazione, prevenzione o educazione su tematiche legate all’odio (online e/o offline) ovvero al supporto di particolari gruppi sociali (es: diversamente abili, minoranze religiose, minoranze etniche, minorenni, donne, appartenenti alla comunità LGBTQIAPK etc..) soggetti solitamente (oppure per motivi estemporanei) a discriminazione ovvero specifiche tipologie di reati legati all’odio online (i.e. diffamazione online, hate speech, revenge porn, cyberstalking, cyberbullismo). Sono ammessi anche progetti che si prefiggono la difesa o l’assistenza legale, psicologica, morale o di altro tipo a particolari gruppi sociali soggetti a discriminazione.

Una volta selezionato effettuato l’accesso all’area riservata, deve inserire i dati necessari a completare l’accreditamento (e allegare atto costitutivo, statuto vigente e ultimo bilancio / rendiconto annuale).

 

I progetti si possono proporre in due modalità indipendenti e mutualmente esclusive:

  • Tramite richiesta di raccolta diretta: l’Ente Proponente invia direttamente la sua candidatura per valutazione e pubblicazione diretta del progetto da parte di COP
  • Tramite partecipazione a call di progetti periodiche: l’Ente Proponente invia la sua candidatura per la partecipazione ad una specifica call (o call for ideas) accettandone le modalità di valutazione partecipativa tramite votazione online sul portale Una Buona Causa

 

2. VALUTAZIONE DEL PROGETTO

Nel caso di richiesta di raccolta diretta da parte dell’Ente Proponente, COP valuta, a proprio insindacabile giudizio, i progetti che sono proposti e ne definisce il contenuto utilizzando i materiali forniti dall’ente proponente (di cui lo stesso rimane responsabile anche in relazione ad eventuali diritti d’autore e di immagine) e gli eventuali aggiornamenti sul portale Una Buona Causa. L’ente proponente sarà informato da COP dell’ammissione o meno del progetto proposto.

 

Nel caso di richiesta di partecipazione a call di progetti (o call for ideas) da parte dell’Ente Proponente, COP si limita ad una pre-selezione basata sui criteri di candidabilità dell’Ente Proponente ovvero della tipologia di Progetto, come indicato all’art.1. Successivamente tutti i progetti ammessi a ciascuna specifica call vengono pubblicati in apposita area della Piattaforma tramite cui gli utenti votanti (esclusivamente persone fisiche o giuridiche residenti in Italia) esprimeranno un voto univoco all’interno di un periodo di votazione online, che non sarà inferiore ad 1 settimana per ogni call. Il progetto che riceverà più voti sarà il progetto ammesso alla campagna di raccolta fondi come previsto dall’art.3. COP si riserva a suo insindacabile giudizio di ammettere anche altri progetti, in ordine di graduatoria rispetto ai voti raccolti, alla campagna di raccolta fondi, laddove la disponibilità di tempo, fondi o di Partner lo consentissero.

 

COP si riserva la facoltà di accertarsi dell’identità degli utenti votanti eventualmente richiedendo un documento di identità (persona fisica) o una visura camerale (persona giuridica) sia prima, sia durante, che successivamente alla votazione.

 

La proposta di un progetto e la pubblicazione sul portale non comporta alcun costo a carico dell’ente proponente. COP si riserva la facoltà di eliminare il progetto dal portale qualora ritenga, a suo insindacabile giudizio, che l’ente proponente abbia tenuto comportamenti dannosi o potenzialmente dannosi per il portale e/o COP ovvero, nello specifico caso di valutazione tramite “call di progetti” (o call for ideas), nel caso COP abbia riscontrato comportamenti fraudolenti o scorretti nel corso delle votazioni o non in linea con il presente Regolamento.

 

3. CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI

La durata della campagna di raccolta fondi (o “Campagna”) è prevedibile in 1 mese, estendibile per 1 ulteriore mese su richiesta dell’ente proponente.

 

Le donazioni raccolte tramite i servizi di bonifico bancario, Paypal, carta di credito, saranno rese disponibili all’ente proponente solo al termine del periodo di raccolta, anche in mancanza del raggiungimento totale dell’importo inizialmente stabilito, mediante accredito sul conto corrente intestato all’ente proponente presso la banca indicata dall’ente proponente.

L’ente proponente potrà verificare tramite il portale l’andamento della raccolta sul progetto, le singole donazioni e il nominativo dei donatori. L’ente proponente ha l’obbligo di riservatezza e non divulgazione dei dati delle singole donazioni consultabili nell’area riservata, non può disporne per finalità proprie. Per le donazioni tramite bonifico bancario il portale riporta la “promessa di donazione”: l’effettiva esecuzione della donazione, anche per l’emissione della certificazione fiscale, dovrà essere verificata dall’ente proponente mediante gli strumenti informatici resi disponibili da COP.

 

Eventualmente nelle sole campagne con indicazione di “matching grant” i fondi raccolti dall’Ente Proponente potranno essere incrementati di un valore indicato esplicitamente in ciascuna campagna fino al limite indicato in ciascuna campagna grazie a donazioni addizionali da parte di persone fisiche o giuridiche partner di una specifica campagna (di seguito “i Partner”). Eventualmente il “matching grant” potrà essere vincolato al raggiungimento di una soglia minima di donazioni già raccolti dall’Ente Proponente nel corso della Campagna. Le modalità di “matching grant” e la forma di tale tipologia di contributo da parte del Partner saranno indicate esplicitamente in ciascuna campagna.

 

COP non applica alcuna commissione all’ente proponente o al donante sulle donazioni raccolte tramite Una Buona Causa. Per le donazioni eseguite tramite bonifico si applicano al donatore le condizioni previste dal contratto sottoscritto con la propria banca; per le donazioni tramite i circuiti Paypal e Mangopay sono applicate, direttamente all’ente proponente, le commissioni attualmente stabilite nella misura seguente:

 

  • per donazioni con carte di credito 1,8 % dell’importo + 0,18 € (+ iva) fisso a operazione (applicate dall’intermediario Mangopay)
  • per donazioni con Paypal i costi variabili in base all’accordo sottoscritto dall’ente proponente o dal Portale (applicate da Paypal)

· 

 

L’ente proponente è responsabile della corretta realizzazione del progetto e dell’uso della somma raccolta e dovrà fornire a COP un rendiconto consuntivo entro tre mesi dalla realizzazione del progetto, anche in forma fotografica ed inclusivo della documentazione di spesa sostenuta, attestante l’utilizzo delle donazioni raccolte. COP potrà a suo giudizio utilizzare in tutto o in parte tale materiale per pubblicarlo sul portale, o sui canali di comunicazione ( social network, newsletter, etc ).

 

4. MODALITÀ DI DONAZIONE

Le donazioni potranno essere effettuate da persone fisiche o persone giuridiche residenti in Italia; previa compilazione del form di iscrizione registrazione sul portale “Una Buona Causa” mediante compilazione del form di iscrizione e sottoscrizione del consenso al trattamento dei dati personali.

 

Ciascun donatore può donare, una o più volte ed esclusivamente in Euro, a favore di un progetto attivo da un minimo di 1 Euro per volta. 

Le donazioni saranno effettuate sempre tramite carta di credito e, se attivate dall’ente o dal Portale, con bonifico bancario o Paypal.

 

L’ente proponente rilascerà ai donatori una ricevuta in forma elettronica per ciascuna donazione effettuata valida ai fini fiscali.

 

5. ESCLUSIONI DI RESPONSABILITÀ

COP, pur selezionando i progetti pubblicati sul portale e la verifica dei contenuti in esso pubblicati, non ha alcun controllo sull’effettiva esecuzione delle donazioni, sulla effettiva destinazione delle donazioni ai progetti presentati sul portale e declina ogni responsabilità in merito alla realizzazione delle iniziative illustrate nello stesso agli enti proponenti, che se ne assumono tutte le responsabilità civili e penali.

 

COP si riserva la facoltà di escludere dall’utilizzo del portale, a suo insindacabile giudizio, il donatore che abbia tenuto comportamenti dannosi o potenzialmente dannosi per il portale Una Buona Causa o verso COP o soggetti terzi a quest’ultimo collegati.

 

Le condizioni e i termini del presente Regolamento sono governati ed interpretati secondo la legge italiana. Eventuali controversie che insorgessero riguardo alle presenti condizioni di utilizzo del Portale Una Buona Causa, comprese quelle inerenti alla loro validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, salvo quanto diversamente previsto dalla normativa vigente, saranno di esclusiva competenza del Tribunale di Milano.

 

Gli Enti proponenti e i donatori partecipanti a Una Buona Causa accettano i termini di utilizzo delle seguenti piattaforme di pagamento:

 

 

COP si riserva di aggiornare a sua discrezione il presente Regolamento.